Comunicati stampa

 


Steinbach/Taunus, 7.11.2022

Black & Light: resine epossidiche nere innovative che polimerizzano con la luce UV

Con le nuove resine "Black&Light", Panacol ha sviluppato una nuova tecnologia innovativa di resine epossidiche di colore nero che polimerizzano anche in alto spessore. Le nuove epossidiche nere della gamma prodotti Vitralit® di Panacol, da oggi possono essere polimerizzate con la luce UV in profondità e spessori anche molto alti, senza ricorrere a meccanismi di polimerizzazione secondaria.

Le vecchie resine UV nere convenzionali hanno il grande svantaggio che il colore nero assorbendo un'altissima percentuale dell'intensità luce UV, significa che l'energia necessaria per polimerizzare può penetrare solo pochissimi micron di spessore, non completando la polimerizazione. Pertanto si ottiene solo la formazione di una "pelle" superficiale solidificata, ma non una polimerizzazione completa. Per questo, abbisognano di un processo di polimerizzazione secondario termico a temperature superiori ai 100°C. 

La nuova tecnologia innovativa "Black & Light" di Panacol, permette invece la polimerizzazione completa di colorazioni nere opache con la sola energia luminosa UV LED.  E la profondità di polimerizzazione è fattibile da pochi micron fino a diversi millimetri di spessore. Oggi le nuove resine nere UV Panacol sono realmente adatte alle produzioni elettroniche, quali : l'incapsulamento, il glob top, l’edge bonding, o il conformal coating di occultamento. Sono l’ideale anche come sistemi adesivi ottici dove sono richiesti alti valori OD (densità ottica).  Sono adatte per applicazioni optoelettroniche per minimizzare i riflessi e migliorare i valori di trasmissione dei sensori.

Un tipico processo di produzione che utilizza la tecnologia "Black & Light" non si differenzia dai processi comuni delle resine UV. La resina nera può essere dispensata normalmente, e polimerizzata con una lunghezza d'onda e con un’intensità opportune. Durante il processo di polimerizzazione, la tecnologia "Black & Light" permette all'energia luminosa di penetrare all'interno della resina e completare la polimerizzazione in spessore.  Una volta che la polimerizzazione della resina è completata, la struttura della tecnologia "Black & Light" inibisce la trasmissione della luce, ottenendo un sistema resinato completamente polimerizzato che rimane irreversibilmente di colore nero opaco.

La tecnologia innovativa "Black & Light" è adattabile a molte resine e adesivi epossidici Vitralit® di Panacol.  Soluzioni personalizzate possono essere create per soddisfare requisiti custom di opacità, barriera di visione e profondità di polimerizzazione.  I nuovi sistemi epossidici "Black&Light" possono essere adattati in modo molto specifico alle specifiche delle rispettive applicazioni. 

Un altro grande vantaggio delle resine e adesivi "Black&Light" è la conservazione.  Le vecchie epossidiche nere monocomponenti richiedono un trasporto e uno stoccaggio a bassissime temperature. Invece le nuove resine e gli adesivi epossidici "Black&Light", anch’esse monocomponenti, possono essere conservati e spediti a temperatura ambiente o con molto più semplici temperature frigo.

Black & Light: resine epossidiche nere innovative che polimerizzano con la luce UV

Resina nera "Black&Light" polimerizzata su un circuito stampato con luce UV Led.

Video:


 

Steinbach/Taunus, 25 Ottobre 2021

Nuovo collante Panacol UV anaerobico

Il nuovo collante Vitralit® UD 4292 F sviluppato da Panacol, è un adesivo di nuova generazione con doppio meccanismo di polimerizzazione. Indurisce principalmente mediante irraggiamento di luce UV, conseguentemente con una polimerizzazione anerobica secondaria, indurisce anche nelle aree in ombra. La caratteristica davvero speciale di questo nuovo collante è l'elevata temperatura di transizione vetrosa maggiore di 130°C, polimerizzato in condizioni ottimali.

In risposta alla crescente domanda del mercato di sistemi adesivi UV anerobici, Panacol ha ampliato il proprio portafogli collanti a doppia polimerizzazione con il nuovo Vitralit® UD 4292 F. Questo nuovo prodotto è ideale per l'incollaggio strutturale e la sigillatura in applicazioni automotive ed elettroniche. 

Vitralit® UD 4292 F è un collante acrilico trasparente che indurisce in davvero pochi secondi con la luce UVA o visibile.  Con le unità di irraggiamento UV a LED della Dr. Hönle, che generano un’elevata energia di polimerizzazione con una corretta lunghezza d'onda di alta intensità, sono l’ottimale per i fotoiniziatori di questo collante innovativo, che polimerizza con estrema alta efficienza. Nelle zone d'ombra, questo collante reagisce anche mediante gli ioni metallici in assenza di ossigeno, che garantiscono una polimerizzazione completa.  L’indurimento anerobico secondario può anche essere accelerato conferendo calore alle parti, oppure applicando un attivatore chimico su una delle superfici da incollare. Ben polimerizzato il Vitralit® UD 4292 F genera forze di trazione decisamente elevate su molteplici tipi di metalli. 

Queste proprietà rendono Vitralit® UD 4292 F particolarmente adatto per un'ampia varietà di applicazioni di assemblaggio, soprattutto su motori elettrici, tipo l'incollaggio strutturale di cuscinetti a sfera, oppure di collegamenti albero-mozzo su rotori e statori.  L'elevata temperatura di transizione vetrosa di oltre i 130°C, assicurano che le parti incollate mantengano la loro forza di adesione anche in casi di elevate fluttuazioni di temperatura e sollecitazioni dinamiche. Questo sistema adesivo anaerobico UV soddisfa gli esigenti requisiti di assemblaggio nei mercati dei motori elettrici e dei veicoli elettrici (EV).

Per un’ispezione visiva del processo, il collante Vitralit® UD 4292 F è stato pensato con un tracciante fluorescente. Questo si “accende” di azzurro brillante quando esposto ad una luce UV NERA a bassa intensità, rendendo il collante visibile e ben identificabile anche in spazi molto angusti.


Download TDS: Vitralit® UD 4292 F

Vitralit® UD 4292 F è particolarmente adatto per l'incollaggio di metalli dove non tutte le aree possono essere raggiunte dalla luce UV (mostrato in colore azzurro nell'immagine). 


 

Steinbach/Taunus, 13 settembre 2022

Panacol sviluppa il primo collante UV medicale che indurisce anche con l'umidità

Con il Vitralit® UD 8050 MV F, Panacol ha sviluppato un nuovo sistema di incollaggio e resinatura certificato per l'utilizzo nell'industria medicale. La particolarità di questo nuovo sistema adesivo è che, oltre alla polimerizzazione primaria (reticolazione con la luce UV), offre anche una self post-polimerizzazione secondaria con l'umidità ambiente. Questo significa che le componentistiche di dispositivi medicali con presenti cavità, zone d’ombra o materiali opachi alla luce UV, possono essere incollate e polimerizzate in modo sicuro, rapidissimo e senza nessun trattamento termico.

Pensato soprattutto per soluzioni di incollaggio su circuiti elettronici classici PCB e sui super flessibili FPCB di applicazioni medicali, dove non tutti i materiali e componenti da incollare sono trasparenti, il che rendeva difficile o impossibile polimerizzare collanti UV in modo sicuro e ripetibile.  In passato, nella maggior parte dei casi ci si affidava ad un post-curing termico, che era una vera limitazione. Perché oltre ai lunghi processi energivori, l'elettronica e le plastiche ne soffrivano per l’esposizione agli stress termici.

Panacol per questo ha sviluppato una nuova soluzione adesiva rapida e priva di stress termici specifica per queste applicazioni. L'indurimento primario di Vitralit® UD 8050 MV F può essere effettuato in pochi secondi con luce UV o LED UV con una lunghezza d'onda di 405 nm. L'indurimento secondario del collante nelle zone d'ombra non raggiunte dalla luce UV avviene in autonomia successivamente, grazie alla post-polimerizzazione con umidità ambiente. A differenza di altri collanti che polimerizzano con l'umidità delle superfici come i cianoacrilati, il Vitralit® UD 8050 MV F può essere gestito senza problemi e in modo affidabile perché la sua polimerizzazione primaria si basa sulla reticolazione UV, e l'umidità non fa polimerizzare il collante mentre lo si applica con sistemi di dosaggio. Questo offre dei lunghi tempi aperti, mantenendo l’estrema rapidità di movimentazione delle parti appena incollate. Inoltre, non genera effetti di efflorescenza (o blooming) sulle superfici plastiche, tipicamente note per i cianoacrilati.

Vitralit® UD 8050 MV F è certificato medicale secondo la normativa ISO 10993-5/-10/-23. Essendo un collante altamente puro con doppio meccanismo di polimerizzazione che offre un'elevata adesione su molteplici diversi substrati, è la soluzione ottimale per un'ampissima serie di applicazioni.  Come illustrato nella Fig. 1, il collante UV è l’ideale per il fissaggio di batterie su sensori glucosio sangue (incollaggio a ponte), per la resinatura glob top su componenti SMD, dove il prodotto polimerizza in modo affidabile e senza tensioni anche nelle zone d'ombra sotto i conduttori, oppure ancora come collante strutturale tra parti da bloccare trasparenti e non trasparenti. Grazie all'elevata purezza ionica, il Vitralit® UD 8050 MV F è l’ideale per applicazioni elettroniche e per superfici metallizzate.  Per il controllo ottico qualitativo di applicazione, il Vitralit® 8050 MV F è inoltre dotato di traccianti fluorescenti, che possono essere messi in risalto con luce nera per la rilevazione anche con telecamere.

Quest'ultimo collante-resina medicale del portafogli Panacol, è una marcia in più nella già fornitissima gamma di sistemi adesivi diversi per le applicazioni di elettronica medicale e di dispositivi medicali indossabili. Acrilici UV, epossidici UV, collanti elettricamente conduttivi ed epossidici termicamente conduttivi, sono le soluzioni Panacol per tutte le applicazioni di incollaggio anche strutturale, sigillatura, e rinforzo per l’industria medicale moderna.

Download schede technice Vitralit® UD 8050 MV F (in inglese)
Adesivi diversi per le applicazioni di elettronica medicale

Fig. 1: Vitralit® UD 8050 MV F è adatto per l'incollaggio di circuiti stampati, nonché per l'incollaggio di alloggiamenti o aghi di siringa.


 

Steinbach/Taunus, 28 giugno 2022

Panacol presenta nuovi materiali per la mascheratura temporanea

Panacol ha sviluppato nuovi materiali per la mascheratura temporanea a polimerizzazione UV per diversi processi industriali. Questi materiali di mascheratura sono parte della linea di prodotti Vitralit® MASK.  Possono essere facilmente applicati e induriti in pochi secondi, mediante l'esposizione ai raggi UV. E quindi poi rimossi con una semplice azione di pelatura a temperatura ambiente. Oppure per i mascheranti di alta resistenza, la rimozione senza residui avviene mediante immersione in acqua calda e successiva pelatura.

I materiali per mascherare e proteggere UV sono tipicamente utilizzati nella fabbricazione di componenti di alto valore, che prevedono processi di preparazione o finitura delle superfici.  Questi processi possono includere la pulizia con acidi, i trattamenti galvanici, la sabbiatura, la granigliatura o la pallinatura. Oltre alle superfici, possono essere protette cavità o sottosquadri. I materiali di mascheratura e protezione vengono applicati per generare “barriere” temporanee, poi rimovibili completamente dalle parti dopo le lavorazioni. Le applicazioni includono la produzione e revisione di componenti aeronautici come parti di turbine, dispositivi ortopedici e protesi impiantabili, o altri processi industriali che coinvolgono componenti metallici o di titanio. Oppure anche come rivestimenti protettivi di componenti, di connettori o parti di circuiti stampati, o anche particolari di diverse plastiche.

I materiali di mascheratura temporanea UV derivano dalla tecnologia dei collanti e dei coatings foto polimerizzabili. Le famiglie dei materiali per le mascherature temporanee di Panacol sono polimerizzabili con luce UV. Sono prive di solventi, possono essere facilmente applicate, e induriscono in pochi secondi mediante un irraggiamento di luce UV. Le lampade di polimerizzazione UV idonee possono essere sia ad ampio spettro, oppure a LED con lunghezze d'onda di 365 o 405 nm. I mascheranti allo stato “liquido” non ancora polimerizzati possono essere applicati sulle parti mediante dosaggio, spatola, pennello, immersione o a spruzzo. Tutti i materiali Vitralit® MASK generano protezioni resistenti ai trattamenti di sabbiatura, granigliatura ad alto impatto, o pallinatura, oltre agli acidi caldi, alle soluzioni alcaline, ai bagni galvanici di rivestimento, e alle verniciature. I mascheranti sono disponibili in diverse viscosità per adattarsi alle più disparate geometrie delle parti sulle quali dovranno essere applicati, ed anche per i diversi metodi di applicazione. I mascheranti spray Panacol, ad alta o a bassa viscosità, possono essere facilmente applicati mediante spruzzatura su superfici, sia piccole dove serve grande definizione, sia molto ampie. Alcuni mascheranti sono di colorati di color verde per consentire un’ ispezione visiva immediata.

La rimozione dei materiali mascheranti temporanei Panacol ad alta rimovibilità, come Vitralit® MASK 20107 o 20109, avviene con una semplice pelatura a temperatura ambiente, o facilitando l’operazione con una veloce immersione in acqua calda, poi pelatura. Invece un’altra selezione dei mascheranti UV Panacol, come la nuova Vitralit® MASK 20116, che offre un'adesione superficiale estremamente elevata per le lavorazioni più gravose in assoluto, si possono rimuovere meglio mediante bruciatura. Tutti i materiali di mascheratura temporanea UV Panacol sono a residuo zero, non lasciano nessun residuo superficiali dopo la pelatura o l'incenerimento.
 

Di più: Mascheranti UV

Mascheranti UV

Mascherante Vitralit® MASK 20117 di colore verde applicato su una protesi impiantabile in titanio per la protezione parti di superficie da trattamento di sabbiatura.


Steinbach/Germania, 11.05.2022

Panacol lancia un nuovo collante rilavorabile per componenti elettronici 

Panacol ha sviluppato il nuovo Structalit® 5705, che è un collante adesivo per bordi « reworkabile » formulato specificamente per l'incollaggio o il rinforzo di componenti elettronici. Oltre alla rilavorabilità, un’altra caratteristica principale di questo collante di nero, è la fluorescenza di colore giallo fluorescente quando irraggiato dalla luce UV, per consentire la produzione più precisa e l'ispezione ottiche finali.

I collanti per bordi vengono utilizzati per incollare o rinforzare rapidamente e facilmente i componenti elettronici pesanti sui circuiti stampati, fissandoli in modo sicuro. Questo permette di resistere meccanicamente a shock come urti, le vibrazioni o stress termici. Sono anche un’ alternativa ai processi di underfill. L’edge o corner bonding aumenta la resistenza alle flessioni dei BGA e di altri chip integrati. Soprattutto in presenza di possibili residui di flussante, gli egde bonders sono acilmente utilizzabili come alternativa agli adesivi underfill.

Il nuovo Structalit® 5705 è un collante nero di matrice epossidica termoindurente strutturale, caratterizzato dal un’alta viscosità ma con un’ottimo comportamento allo scorrimento e al dosaggio, con un’indice di tissotropia che lo mantine stabile in posizione. Queste proprietà offrono un'applicabilità molto accurata. Ed oltre al classico metodo di dosaggio a contatto per mezzo di un dispenser, lo Structalit® 5705 è stato studiato per il dosaggio jet per applicazioni senza contatto. Questo adesivo epossidico è di basso contenuto di alogeni ed è l’ideale per gli incollaggi di componenti elettronici.

Una caratteristica tipica degli incollaggi sui PCB è la colorazione nera utilizzata come protezione visiva. E la misurazione ottica degli edge bonder è un metodo comune utilizzato nei processi di produzione. Ma a causa delle colorazioni scure dei chip e per il basso contrasto dei PCB, la misurazione ottica presenta spesso delle difficoltà. Per questo Panacol ha risolto questo problema incorporando la caratteristica di fluorescenza di colorazione gialla nel collante Structalit® 5705 nero. Irraggiando con luce a lunghezza d'onda corta (per esempio 365nm), il risalto della fluorescenza rende più facile le esecuzione delle ispezioni finali, accelerando i processi produttivi.

Oltre alle prestazioni e alla caratteristica di ispezione ottica dello Structalit® 5705, Panacol offre anche un'altra importante caratteristica con il suo nuovo edge bonder: che è la rilavorabilità o riparabilità. Questa proprietà permette lo scollaggio o riparazione dopo l'assemblaggio. Per i produttori di componenti elettronici è una sfida che sta diventando sempre più importante, in quanto le legislazioni e le associazioni ambientaliste spingono sempre di più verso la minimizzazione dei rifiuti elettronici. E il punto di partenza di questa strategia sostenibile è proprio la rilavorabilità e la riparabilità dei circuiti stampati per contrastare le rottamazioni di singoli componenti o di moduli completi.

Il collante Structalit® 5705 consente la rilavorabilità, attraverso una « solubilità » meccanica selettiva quando esposto a temperature superiori all'intervallo di transizione vetrosa di 150°C. Ovviamente questo collante è perfetto anche per impieghi a temperature superiori all'intervallo di transizione vetrosa. Fino a questa temperatura e a questo intervallo di applicazione la resina epossidica esprime tutta la sua forza adesiva e le sue proprietà fisiche. È solamente al di sopra di questa soglia di temperatura che il collante diventa rilavorabile.

In particolare, l'attuale penuria di disponibilita di chips e di componenti elettronici in generale, evidenzia l'importanza della riutilizzabilità dei componenti elettronici. Il riutilizzo dei componenti non solo offre vantaggi per l'ambiente, ma è anche diventato essenziale per sostentare gli attuali processi di produzione a causa dei ritardi delle catene di approvvigionamento.

Come ulteriore sviluppo, Panacol ha aggiunto al proprio portafogli prodotti Structalit® 5705, anche il collante Structalit® 5751, che è un’ underfiller meccanicamente riattaccabile. Entrambe i collanti possono essere uilizzati sulla stessa applicazione e polimerizzati in contemporanea in un solo processo di curing in forno.
 

Download TDS Structalit® 5705

Di più: Fissaggio componenti sui PCBs

 

collante adesivo per bordi fluorescenza di colore giallo

Structalit® 5705 edge bonder nero diventa giallo fluorescente sotto la luce UV.


 

Steinbach/Germania, 14.03.2022

Nuova resina epossidica nera da  incapsulamento in confezione pronta all’uso 


Recentemente sviluppata da Panacol, la Structalit® 5801 è un nuovo sistema epossidico bicomponente che offre un'eccezionale resistenza agli aggressivi chimici e all'umidità.  Queste resistenze rendono la Structalit® 5801 una resina unica e ideale anche per l'incollaggio, oltre per il potting di componenti elettronici, che richiedono il massimo livello di protezione ambientale. 

La Structalit® 5801 è un sistema adesivo epossidico nero a 2 componenti con il semplice rapporto di miscelazione 2:1.  L'indurimento avviene entro 12 ore a temperatura ambiente. Ma per lavorazioni più rapide, questa resina può essere accelerata termicamente con una temperatura moderata di 80°C per ottenere la completa polimerizzazione in soli 30 minuti. Una polimerizzazione così a bassa temperatura minimizza lo stress termico sui componenti, abbreviando il tempo di ciclo, migliorando la produttività. Questa resina adesiva di media viscosità offre un'eccellente adesione ai metalli, compresi alluminio e acciaio inossidabile.  Ed è adatta anche per l'incollaggio strutturale di telai e alloggiamenti in metallo.  Inoltre, la Structalit® 5801 presta anche un'eccellente capacità di adesione a tanti materiali plastici, come il PA6 GF o il PBT e altri.  Questa capacità di adesione su substrati dissimili permette alla Structalit® 5801 di essere usata per molte combinazioni di materiali, tipicamente dell'industria elettronica di consumo e dell’ automotive.

Questa resina adesiva di nuova concezione polimerizza con bassissimi ritiri in volume, offrendo un’ottima resistenza alle vibrazioni e agli urti grazie alla sua elevata forza di adesione e degna di nota conducibilità termica. La Structalit® 5801 supera brillantemente test di invecchiamento a temperature superiori ai 130°C, guadagnando efficaci capacità di adesione.  L'esposizione di questa resina agli olii lubrificanti, al biodiesel e all'alcol sono eccellentemente sopportati con minimissime perdite di capacità di adesione. Ciò è dovuto dall'alto grado di reticolazione della formulazione e dalla bassissima propensione all’assorbimento dell’umidità.

La Structalit® 5801 è disponibile in bi-cartucce da 50 ml pronte all’uso, che sono l’ideale per produzioni manuale, per piccole tirature, oppure per dosaggi semiautomatici. Questo sistema epossidico è disponibile anche in confezioni più grandi, che per l’eccellente stabilità alla non sedimentazione, possono essere utilizzati con apparecchiature di miscelazione per la produzione di grandi volumi.
 

Download TDS Structalit® 5801
 
 
Adesivo nero Structalit® 5801

Structalit® 5801 applicata come potting di protezione e incollaggio circuiti stampati in case plastici.


 

Steinbach/Germania, 10.12.2021

Adesivo elettro conduttivo flessibile a base argento 

Con l’ Elecolit® 3647, Panacol ha aggiunto un nuovo adesivo elettro conduttivo innovativo a base argento al proprio portafoglio prodotti. Questo collante elettro  conduttivo flessibile è particolarmente indicato per l’incollaggio di film sensibili alle alte temperature o di PCB flessibili.

Elecolit® 3647 è un collante elettro conduttivo monocomponente, caricato argento, che aderisce molto bene ai materiali plastici come: FR4, PI, PC, PVC o ABS. Grazie alla sua flessibilità e elevata resistenza al peeling quando polimerizzato, permette di essere utilizzato in applicazioni soggette a vibrazioni, deformazioni o rapidi cambiamenti di temperatura. Elecolit® 3647 è particolarmente adatto anche per applicazioni di incollaggi elettro conduttivi di piccoli chip semiconduttori, oppure per contatti su film flessibili e circuiti stampati. Insomma in molteplici applicazioni per esempio, nel campo dei circuiti stampati elettronici flessibili, nei in-molded, nei wearables, o per “contattare” i chip in generale.

Un’ altro grande vantaggio dell’ Elecolit® 3647 è la sua estrema facilità d’uso. Questo collante deve solo essere conservato a temperatura di frigorifero  –  non congelato. Questo monocomponente è disponibile in confezioni pronte all’uso, e può essere dispensato e applicato direttamente dalle cartucce. Questo collante polimerizza in pochi minuti anche a temperature inferiori ai 100°C. Ciò significa che gli incollaggi possono essere realizzati in tempi estremamente contenuti, permettendo delle lavorazioni in linea di facile industrializzazione. 

Di più: le nostre adesivi elettroconduttivi

Download schede techniche (in inglese): Elecolit® 3647

Adesivi flessibili conduttivi per FPCBs

Incollaggio e contatti in un solo passaggio: i piccoli chip sono fissati a piste conduttive flessibili con un’incollaggio connessione elettro conduttiva con l’Elecolit® 3647


 

Steinbach/Germania, 21.9.2021

Nuovo collante Panacol per l'incollaggio di magneti

Il nuovo Structalit® 5858 è un adesivo epossidico modificato, monocomponente, sviluppato specificamente per l'incollaggio di magneti nei motori elettrici. La sua elevata capacità di adesione e di resistenza agli shock garantisce incollaggi altamente affidabili.

La polimerizazione dello Structalit® 5858 è con apporto termico in forni convenzionali a temperature da 100°C. Questa nuova formulazione offer la possibilità di polimerizzazione ad induzione per cicli di polimerizzazione molto più rapidi. Il collante richiede uno stoccaggio tra 0-10°C, ma la sua viscosità e la reattività sono molto stabili, che ne consentono le lavorazioni in linea a temperatura ambiente fino a sette giorni consecutivi.

Lo Structalit® 5858 è stato sviluppato da Panacol per offrire sempre il meglio, ampliando la già fornitissima gamma di collanti per l'assemblaggio di motori elettrici. A seguito di una corretta polimerizzazione, lo Structalit® 5858 genera un'eccellente adesione ai metalli e ai magneti. Con forze di adesione superiori a 34 Mpa su acciaio e alluminio, questo nuovo adesivo genera incollaggi super affidabili e di altissima resistenza. Anche a temperature di funzionamento motori superiori ai 100°C, lo Structalit® 5858 continua ad assicurare eccellenti prestazioni, garantendo performances costanti durante i cicli termici. L'elevata resistenza agli shocks di questo collante epossidico modificato, assicura che i componenti incollati non si disallineino o si separino per vibrazioni operatività o forze esterne. Structalit® 5858 è particolarmente adatto per l'incollaggio di magneti permanenti, tipo i magneti a semiguscio in statori o su rotori.
 

Download schede techniche (in inglese):

Structalit® 5858

 

Di più: nostre soluzioni di adesione per l'industria automobilistica

Il collante è evidenziato in colore Azzurro, e mostra un’incollaggio tipico di magneti in un motore elettrico realizzabile con lo Structalit® 5858.


 

Steinbach/Germania, 2 agosto 2021

Nuovo collante UV biocompatibile per plastiche flessibili

Panacol è orgogliosa di annunciare di aver sviluppato un nuovo collante per plastiche, certificato secondo gli elevati standard di biocompatibilità per applicazioni di incollaggio di dispositivi medicali. Il nuovo Vitralit® UV 7030 offre un elevato allungamento a rottura, oltre ad un'eccellente capacità di adesione su plastiche anche difficili da incollare, ed un rapido indurimento mediante la luce UV.

Le sempre più attuali combinazioni di accoppiamento di materiali dissimili, tipo tubi flessibili e connettori rigidi, creano spesso sfide di assemblaggio importanti nella produzione di grandi volumi.  I materiali plastici moderni utilizzati per creare linee di infusione, cateteri e dispositivi medicali, quali TPU, TPE, PEN, poliammidi, Pebax®, policarbonato, ABS e PEEK, devono essere incollati con termoplastici ed elastomeri termoplastici che forniscono le proprietà di flessibilità ricercate, ma che possono essere davvero difficili da incollare. E soprattutto dopo l'assemblaggio, questi materiali vengono messi a dura prova da sollecitazioni di trazione e torsionali nei punti di giunzione.  Per tutto questo, Panacol ha sviluppato il colante Vitralit® UV 7030 per affrontare specificamente questi difficili problemi.

Vitralit® UV 7030 è un collante acrilico monocomponente, privo di solventi e polimerizzabile mediante gli UV.  Può essere polimerizzato sia con energia luce tradizionale ad arco nell'ampio spettro UV-A, oppure con sistemi UV LED, sia di lunghezza d'onda di 365nm o da 405 nm. Questo collante polimerizza in pochissimi secondi, e permette spessori di incollaggio di pochi 100 µm, garantendo un'elevata capacità di adesione immediatamente dopo l'esposizione agli UV. Una delle caratteristiche chiave del Vitralit® UV 7030 è l’elevato allungamento a rottura >250%, combinato con una eccellente resistenza alla trazione. Inoltre, se esposto alla luce di Wood “nera”, il Vitralit® UV 7030 diventa fluorescente, consentendo un controllo/ispezione visiva del processo. Vitralit® UV 7030 è stato certificato secondo gli standard USP Classe VI, ed è resistente a tutti i classici processi di sterilizzazione, tra i quali, gamma, EtO e autoclave vapore.

Download schede techniche (in inglese):

Vitralit® UV 7030

Incollaggio tubi / connettori con Vitralit® UV 7030.


 

Steinbach/Germania, 9 luglio 2021

Panacol presenta una nuova resina underfill reworkable

Panacol ha recentemente sviluppato una nuova resina underfilling rilavorabile per apparecchi elettronici di grandi tirature. La rilavorabilità e la fluorescenza nonostante il colore nero della nuova resina Structalit® 5751, offrono agli utilizzatori saving di costi occulti di produzione, che permettono di ridurre l'impatto ambientale, potendo riutilizzare dei componenti elettronici già assemblati sui PCB.

Le resine underfilling hanno lo scopo di uniformare le sollecitazioni tra componenti e i relativi substrati. I componenti saldati direttamente alle piazzole di interconnessione senza elementi intermedi, durante il funzionamento, riscaldandosi e si raffreddandosi, soffrono di tensioni meccaniche causate delle diverse dilatazioni termiche dei substrati. Per questo la tecnologia underfilling è stata sviluppata per contrastare e uniformare questi stress meccanici.

Structalit® 5751 è una resina epossidica visivamente nera, ad indurimento in forno, caratterizzata da una bassa viscosità e da un comportamento di flusso capillare. Queste proprietà garantiscono applicazioni precise. Oltre al classico metodo di dosaggio a contatto, le proprietà della Structalit® 5751 consentono anche il metodo di dosaggio senza contatto, per una deposizione ancora più rapida e precisa. Questa formulazione underfilling è stata creata con un basso contenuto di ioni, ideale per applicazioni elettroniche di alta tecnologia.

La caratteristica tipica delle resine per PCB è la colorazione nera. Spesso utilizzata per occultare le caratteristiche proprietarie, ma di difficile individuazione per ispezioni ottiche. Essendo le misurazioni ottiche degli underfillers un metodo comune spesso utilizzato nei processi produttivi, ma a causa dei colori scuri dei chip, del basso spessore delle resine, e degli angusti spazi tra i chip e i substrati, le misurazioni sono spesso molto difficili. Per tutto questo Panacol offre la soluzione a queste difficoltà, additivando una fluorescenza gialla ad alto contrasto alla colorazione nera di base della Structalit® 5751. Questa fluorescenza può essere fatta risaltare con estrema facilità, irraggiando le parti con una luce Led di lunghezza d'onda da 365nm. Questa caratteristica innovativa rende ancora più facile e veloce le ispezioni, e accelera i processi di produzione.

Oltre alle eccellenti prestazioni e alla capacità di ispezione ottica della Structalit® 5751, Panacol ha sviluppato un'altra importante proprietà della nuova resina underfilling, che è la rilavorabilità. Cioè permette la possibilità di modificare, o riparare, oppure di sostituire i componenti dopo l'assemblaggio. Per i produttori di apparecchiature elettroniche, questa sfida stà diventando sempre più importante, perché le legislazioni spingono per la minimizzazione dei rifiuti elettronici. Un punto di partenza di questa strategia sostenibile è proprio la reworkability e la riparabilità dei singoli moduli sui circuiti stampati, per contrastare la rottamazione di un componente o di un modulo completo.

La nuova Structalit® 5751 può essere selettivamente ammorbidita in specifici punti, applicando temperature di poco superiori alla propria temperatura di transizione vetrosa di 150°C. La resina diventa rilavorabile solo quando viene raggiunta questa soglia di temperatura.  La temperatura di rilavorabilità non riduce le funzioni protettive della Structalit® 5751 durante le tipiche lavorazioni dei PCB.  Resiste ottimamente alle temperature associate alla saldatura a rifusione, e ad eventuali ulteriori cicli di indurimento termico.

La contingente carenza globale di chip e componenti elettronici nel settore automobilistico e nell'elettronica di consumo, evidenzia ulteriormente l'importanza di poter riutilizzare i componenti.  Il riutilizzo dei componenti non è solo un beneficio per l'ambiente, ma è diventato essenziale per sostenere gli attuali processi di produzione a causa delle difficoltà delle catene di approvvigionamento.
 

Download schede techniche (in inglese):

Structalit® 5751

Underfill Structalit® 5751 seen under normal daylight and yellow fluorescing under uv light.


 

Steinbach/Germania, 8 giugno 2021
 

Panacol si trasferisce nel nuovo stabilimento di nuova costruzione

La costante crescita di produzione dei collanti industriali e delle resine speciali, ha impegnato Panacol-Elosol GmbH, a costruire e a trasferirsi in una nuova sede sempre a Steinbach vicino a Francoforte sul Meno, in Germania.  Raddoppiando gli spazi dei propri uffici, dei laboratori e dei reparti di produzione, oggi fino a 100 dipendenti potranno lavorare comodamente nel nuovo stabilimento. Il nuovo complesso di edifici è ubicato nella nuova area industriale di Steinbach "Im Gründchen", non lontano dalla vecchia sede dell'azienda. 

La nuova sede è stata progettata per offrire ai propri impiegati dei posti di lavoro comodi e all'avanguardia, con un’ampiezza di più di 6.000 mt2.   

I laboratori per la ricerca e sviluppo, per la tecnologia delle applicazioni, e per quelli dell'assicurazione qualità, sono stati dotati delle tecnologie più avanzate, che gli permettono di effettuare tutti i tests e le prove anche specifiche, direttamente all'interno dell'azienda. Grazie al raddoppio dell’area di produzione e alle nuove tecnologie sempre più moderne e all'avanguardia nelle attrezzature, la produzione, oggi è estremamente più efficiente, con capacità produttive potenziate e in linea con le crescenti esigenze dei clienti.

Panacol è sinonimo di soluzioni orientate ai clienti, basate su consulenze competenti, sia per l’incollaggio, che per la protezione o la sigillatura, a livello internazionale, con filiali in Francia, USA, Cina e Corea. Panacol è fornitore unico per clienti in tutto il mondo, dall'industria automobilistica, all’aeronautica, per i settori ottici, dell’elettronica industriale e dell’ elettronica di consumo, così come per i produttori di articoli di lusso, degli elettrodomestici, delle varie tecnologie mediche e dei molteplici prodotti medicali. Soluzioni di incollaggio su misura vengono sviluppate e prodotte sia nella sede di Steinbach, ed anche negli USA. 

La gamma di prodotti Panacol si estende dai collanti UV e strutturali, ai collanti e resine conduttive per un'ampia varietà di applicazioni. Panacol-Elosol GmbH è stata fondata nel 1978 come filiale tedesca a Francoforte della svizzera Panacol AG. Dal 2008, Panacol è entrata a far parte del gruppo Hönle AG di Monaco di Baviera. Già produttore leader mondiale di tecnologie UV per vari settori industriali. Come membro del gruppo Hönle, Panacol è anche un fornitore sicuro di sistemi di incollaggio e di indurimento dei collanti. 

Il nuovo edificio di Panacol

Il nuovo stabilimento Panacol, in primo piano i reparti di produzione e l'ala dei laboratori e degli uffici


 

Steinbach/Germania, 20 aprile 2021
 

Nuove resine collanti epossidiche che polimerizzano a soli 60°C

Panacol ha sviluppato una nuova gamma di resine collanti epossidici monocomponenti che polimerizzano a basse temperature da 60°C. Questi nuovi collanti sono stati formulati soprattutto per applicazioni nel settore elettronica, ed offrono una particolare ed eccellente adesione ai substrati di bassa tensione superficiale.

Questi nuovi collanti adesivi denominati Structalit® 5511, 5521 e 5531, offrono differenti proprietà fisiche, sia allo stato liquido, sia allo stato solido polimerizzato. Permettendo l'uso della tecnologia di incollaggio epossidica per diverse geometrie di componenti, substrati dissimili e profili con particolari requisiti.

Il collante Structalit® 5511 si distingue per il suo basso contenuto di ioni ed è quindi particolarmente adatto per incollaggi nell'elettronica. Combinando un modulo di Young's elevato con un allungamento a rottura di oltre l'8%, assicura un'alta adesione a molteplici substrati con un’ottima resistenza alla fatica, agli urti e alle vibrazioni.

Lo Structalit® 5521, invece, è leggermente più soft e flessibile quando polimerizzato. Offre una compensazione migliore delle tensioni tra i substrati. E grazie ad un modulo di elasticità molto basso, questo collante è adatto anche per applicazioni dove occorrono alti spessori, e addirittura di potting.

Il nuovo terzo collante epossidico, Structalit® 5531 ha un coefficiente di dilatazione termica (CTE) particolarmente basso, offrendo comunque flessibilità e alta resistenza a test di caduta e di vibrazioni. L'additivazione di speciali particelle conferisce a questo collante delle resistenze meccaniche estremamente elevate, altrettante resistenze alle aggressioni chimiche esterne.  

Tutti e tre le resine collanti sono mono-componenti e di matrice epossidica. Polimerizzano con una soglia di temperatura minima di 60°C, il che li rende particolarmente adatti per l’incollaggio di componenti elettronici sensibili alle temperature. Con temperature di curing maggiori, i tempi di indurimento sono accelerati e le capacità adesive ulteriormente aumentate.

Le nuove Structalit presentate da Panacol offrono capacità adesive molto elevate su moltissimi materiali comuni nell'industria elettronica, e aderiscono molto bene anche sul tecnopolimero LCP e altre plastiche high-tech di bassa energia superficiale. Questi collanti hanno un basso contenuto di alogeni e soddisfano gli alti standard internazionali per resine e adesivi per elettronica. 

Download schede techniche:

Structalit® 5511

Structalit® 5521

Structalit® 5531

Nuove resine collanti epossidici che polimerizzano a basse temperature

La nuova Structalit® 5511 è pensata per la sigillatura dei connettori (resina mostrata in azzurro nella grafica).


 

Steinbach/Taunus, 25.02.2021
 

Panacol presenta nuove resine frame-and-fill ad alte prestazioni

Panacol ha sviluppato una nuova gamma di resine ad alte prestazioni per applicazioni frame-and-fill su circuiti stampati. 

I processi di frame-and-fill sono utilizzati per proteggere aree altamente  sensibili sui circuiti elettronici. Nella prima fase, viene applicata una barriera di resina ad alta viscosità –  la cosiddetta “frame”. Nella fase successiva, quest'area viene riempita con semplicità con la stessa resina ma di viscosità più bassa, detta di “fill”. Con questo processo, le aree sul circuito stampato vengono protette anche da fattori di forte impatto meccanico. La combinazione dei materiali frame-and-fill permette applicazioni dove l’altezza minima della barriera e la definizione della larghezza sono importanti, così come il rivestimento/protezione dei componenti è altrettanto importante. Le nuove resine frame-and-fill Panacol sono perfettamente abbinabili, e le aree, sia di barriera, che di riempimento possano essere dispensate in modo ottimale “wet-on-wet” senza che, sebbene ancora liquidi, si ottengano dei collassamenti indesiderati in altre aree del PCB.

La resina “frame” è la nuova Structalit® 5704, che è una resina epossidica monocomponente nera, polimerizzabile termicamente. Questa resina “frame”, che è idonea anche per applicazioni glob top, presenta un'eccellente stabilità del cordolo, ed un'elevata temperatura di transizione vetrosa, da 150°C fino a 190°C, in funzione dei parametri di polimerizzazione e degli spessori applicati. Questa resina Structalit® 5704, offre un’elevata stabilità in fase di dosaggio senza indesiderati effetti di collassamento. E grazie al bassissimo contenuto di ioni, inferiore a 20 ppm, la Structalit® 5704 è perfetta per l’incapsulamento di chip nudi su schede elettroniche. 

Le resine da riempimento invece, Panacol ha sviluppato una coppia di prodotti con diverse proprietà reologiche. Le resine sono: la Structalit® 5717 e la Structalit® 5721, formulate per un comportamento di defluizione ottimizzati, in modo che queste possano essere utilizzate anche su varie geometrie di chip e wire bonding grazie alle viscosità diversamente ottimizzate. Queste resine sono della stessa base chimica della resina “frame”, con le eccellenti proprietà fisiche e chimiche. Offrono anch’esse l'elevato intervallo di transizione vetrosa, la purezza ionica, e la stabilità alle alte temperature, con ridottissimi ritiri in volume.

Una volta polimerizzati, la Structalit® 5704 con la resina corrispondente della serie Structalit® 5717-5721, queste generano un rivestimento nero, opaco resistente anche alle abrasioni. Queste proprietà, unitamente ad una resistenza alle alte temperature fino a 200°C, garantiscono la massima affidabilità.

 

Di più: le nostre resine Frame & Fill

Adesivi dam and fill

Una "frame" stabile e definita viene colmata con resina da riempimento di bassa viscosità


 

Steinbach/Taunus, 03.02.2021

Soluzioni intelligenti per l'incollaggio di aghi siringhe medicali

Una delle principali applicazioni di incollaggio del settore medicale è l'incollaggio di aghi, nella produzione di siringhe in grandi volumi. Oggi Panacol, Hönle e bdtronic collaborando in team offrendo soluzioni di incollaggio affidabili, abbinati a processi ottimali e armonizzati tra loro. Garantiscono un dosaggio preciso del collante, capillare e non, con dei tempi di indurimento di pochissimi secondi mediante l’irraggiamento di luce UV Led.

Essendo le siringhe fabbricate in grandi quantità, è essenziale che l’ incollaggio degli aghi avvenga con processi sempre più semplici, rapidi ed affidabili. Oltre alle performance meccaniche, i collanti devono garantire produzioni di alta precisione e ripetibilità, creando giunti resistenti ai farmaci ai vari metodi di sterilizzazione. I collanti UV Vitralit® Panacol soddisfano pienamente tutti i requisiti dei fabbricanti con sistemi produttivi automatizzati. I collanti UV Vitralit® sono disponibili in varie gamme di viscosità per adattarsi perfettamente ai design delle siringhe e degli agi, garantendo un riempimento ottimale dei gaps, qualsiasi essi siano. I materiali di realizzazione delle siringhe e le dimensioni degli aghi influiscono sulla scelta del corretto collante. Per questo ed altro i collanti Vitralit® a polimerizzazione UV incollano anche materiali non propriamente trasparenti e permeabili ai raggi UV. Inoltre per materiali UV bloccati, come i policarbonati,  la gamma dei collanti Vitralit® comprende adesivi polimerizzabili con unità di irraggiamento a LED ad onde lunghe.

Tutti i collanti Vitralit® formulati per l'incollaggio aghi sono privi di solventi e certificati USP Classe VI ed anche ISO 10993 per applicazioni medicali e apparecchiature mediche. In aggiunta, i collanti Vitralit® needles bonding sono stati approvati per le elevate forze di estrazione dell'ago, misurate anche dopo numerosi cicli di sterilizzazione. Per ispezioni visive della qualità degli incollaggi, rilevabili anche con telecamere, i collanti Vitralit® sono disponibili anche in versioni fluorescenti, anch’esse con certificazioni di grado medicale. 

A seguito della scelta del corretto collante, deve seguire l’individuazione di  un sistema di dosaggio adeguato per un'erogazione affidabile e precisa, e per  alti volumi di produzione.

Ed essendo molto sentite le esigenze di massima qualità per i dispositivi medicali, come l’incollaggio degli aghi, la scelta di dosatori volumetrici bdtronic è una naturale conseguenza. Con la soluzione mini-dis offerta da bdtronic, il dosaggio nel range di microlitri è una tecnica facile, indipendentemente dalla viscosità del collante. Grazie al dosaggio volumetrico continuo e privo di pulsazioni, sono garantiti un’elevata velocità di processo, ripetibilità con precisioni ottimali.

Infine, la scelta della corretta unità di polimerizzazione UV è fondamentale per ottenere le migliori caratteristiche del collante. Che con la corretta lunghezza d'onda, e l’energia proporzionata alle necessità, si innesca la polimerizzazione, e si sviluppano le migliori prestazioni. Per l'incollaggio degli aghi con i collanti Vitralit® è possibile utilizzare indipendentemente sia la luce UV-A, oppure la luce LED visibile. 

Grazie ad uno speciale assemblaggio di LED e ad una gestione elettronica di alta tecnologia, le unità Hönle LED Powerline LC garantiscono uno irraggiamento ad altissima intensità per una polimerizzazione estremamente rapida, per tempi ciclo produzioni molto brevi. Inoltre, con tempi di irraggiamento, selezionabili e impostabili finemente da 0,01 - 99,99 secondi, queste unità si sposano con precisione ai requisiti dei processi anche più spinti.

Le unità di irraggiamento Hönle LED Powerline hanno un design ultra compatto che semplifica l’ integrazione in qualsiasi linea di produzione. Queste unità LED-UV ad altissima intensità e raffreddate a liquido, sono progettate e approvate per il funzionamento in camere bianche. 

Maggiori informazioni sulle bdtronic e Hönle
 
Soluzioni intelligenti per l

L’incollaggio uv aghi siringhe polimerizzato mediante luce uv.

Video:


 

Steinbach/Taunus, 20 novembre 2020

Nuova resina UV dual-curing per piezo-ceramica

Con l’introduzione della nuova resina Vitralit® UD 8052 F, Panacol  amplia il proprio portafogli di resine e collanti a doppia polimerizzazione. Nella fattispecie ha sviluppato una speciale resina UV di protezione per attuatori e sensori piezoelettrici. Questa nuova resina possiede eccellenti caratteristiche adesive, ed è caratterizzata da una resistenza alla trazione particolarmente elevata per l'incollaggio della ceramica su plastiche.

Vitralit® UD 8052 F è una resina monocomponente UV di bassa viscosità, a base acrilica ibrida. E' dispensabile anche con metodi jet, ed è trasparente, leggermente paglierina e fluorescente. Disponibile in versioni di fluorescenza personalizzata di diversi colori, che facilitano il controllo dei processi produttivi. Grazie alla sua attitudine ad essere dosata jet in modo ultrarapido, è il prodotto ideale per le produzioni elevate e veloci, ed è indicata anche come ottimo collante adatto anche per applicazioni nell'elettronica di consumo.

Questa nuova resina polimerizza in pochi secondi mediante irraggiamento luce UV (320nm - 390nm) o luce visibile (405nm). Le ispezioni della fluorescenza possono essere effettuate con luce nera di Wood. Ma sopratutto, nelle aree d’ombra non raggiungibili con la luce, la resina Vitralit® UD 8052 F polimerizza mediante reticolazione con l'umidità ambientale, garantendo indurimenti omogenei e prestazionali in modo affidabile, generando protezioni flessibili, anche per applicazioni glob top.

La sua elevata resistenza alla trazione è stata ottimizzata per gli incollaggi di componenti ceramici ai materiali plastici, che con una leggera flessibilità riesce a compensare i diversi coefficienti di dilatazione lineare dei materiali dissimili incollati. Per questo ed altro, la Vitralit® UD 8052 F è particolarmente indicata come rivestimento protettivo in applicazioni in cui i carichi di trazione e la resistenza alla fatica sono fondamentali. Può essere considerata anche resina da colata, flessibile, con un basso contenuto di alogeni, che offre protezione contro le corrosioni ed altre influenze ambientali esterne.

Download schede tecniche Vitralit® UD 8052 F

Maggiori informazioni sulle nostre adesivi per l'elettronica

Colla per piezo

Sigillatura di rinforzo fluorescente connessione elettrica attuatore piezoelettrico


 

Steinbach/Germania, 1 ottobre 2020

Panacol ed Hönle sviluppano una nuova soluzione di produzione per i processi di filament winding

Con la nuova resina adesiva UV Vitralit® UD 1405, Panacol ha creato un sistema innovativo per la tecnologia di avvolgimento delle fibre composite. Con la nuova resina adesiva UV, componenti come i rotori per motori elettrici, isolatori e scaricatori di media/alta tensione possono essere avvolti e rinforzati con fibre impregnate e polimerizzate con la luce UV. Questo innovativo processo di nastratura consente notevoli risparmi di spazi e di tempi, quindi rilevanti risparmi di costi occulti.

La resina epossidica monocomponente Vitralit® UD 1405 Panacol, trasparente e senza solventi, può essere pre-polimerizzata con irraggiamenti UV/VIS, e post- polimerizzata termicamente. Grazie alla sua bassa viscosità Vitralit® UD 1405 ha ottime proprietà di impregnazione, per questo, i rovings in GFRP o CFRP, possono essere prima bagnati in un bagno di resina, poi avvolti sui rotori o sui rispettivi cilindri, ed infine polimerizzati con raggi UV o luce visibile.

La Vitralit® UD 1405 può essere polimerizzata molto rapidamente mediante la luce UV di due lunghezze d'onda, UVA a 365 nm, o con luce visibile a 405 nm. In funzione del materiale delle fibre composite e della lunghezza d'onda applicata, gli spessori degli strati polimerizzati UV possono arrivare anche a diversi millimetri di profondità e addirittura possono essere polimerizzati anche solo con l'indurimento UV. Gli spessori alti, che invece non possono essere raggiunti dalla luce UV a causa dell'insufficiente trasmissione del materiale delle fibre, possono essere polimerizzati con un post-trattamento termico, in tempi molto brevi, dopo l'indurimento UV.

L’unità di irraggiamento LED Powerline AC/IC 820 HP Hönle, con finestre di emissione luce da 82x20 mm o da 122x20 mm, sono le unità perfette per l'indurimento UV. Con un design ottimale e molto snello, consentono l’installazione di più moduli modularmente, per ottenere aree di irraggiamento lunghe e continue e  senza interruzioni. Grazie al loro design compatto, le unità LED UV raffreddate ad aria solo l’ideale anche per le installazioni su macchine e in spazi ristretti.

Con un'emissione di altissima intensità fino a 16.000 mW/cm2, permettono i tempi di polimerizzazione etremamente rapidi. L'alimentazione e il controllo delle potenti LED Powerline AC/IC 820 HP è possibile sia mediante un controller dedicato, IC Powerdrive LED disponibile come soluzione plug&play, oppure tramite un alimentatore esterno a cura del cliente, con una scheda di controllo di interfaccia fornibile a richiesta.

Dopo l'indurimento, la Vitralit® UD 1405 elettricamente isolante, con ritiri minimizzati, offre resistenza e stabilità alle alte e alle basse temperature, da -40° a +180°C. Con una temperatura di transizione vetrosa di oltre 130°C assicura prestazioni affidabili anche sotto carichi dinamici a temperature elevate. La Vitralit® UD 1405 è particolarmente adatta per avvolgimenti rinforzati con fibre composite su componenti come rotori per motori elettrici, pacchi magnetici o isolatori/scaricatori di media/alta tensione.

Download TDS Vitralit® UD 1405

LED Powerline AC/IC 820 HP from Hönle

tecnologia di avvolgimento delle fibre con indurimento UV

Avvolgimento di una bobina impregnata con la Vitralit® UD 1405, in polimerizzazione mediante luce UV LED


Steinbach/Taunus, 31 agosto 2020

Resina UV per decorazioni e doming

La resina Vitralit® UC 6685 è stata sviluppata da Panacol appositamente per il doming di decorazioni su plastica, vetro e metallo. Grazie al suo leggero effetto di ingrandimento, la resina trasparente offre una visione di alta qualità dei decori e delle immagini sottostanti.

La Vitralit® UC 6685 è una resina trasparente, indurente ai raggi UV, di base epossidica. È una resina monocomponente di facile gestione e dosaggio. Grazie alla sua viscosità, è adatta per applicazioni decorative su flaconi e bottiglie, per un’ elegante doming protettivo di portachiavi, spille, bottoni, targhette, penne e gioielli.

Mediante l’esposizione alla luce UV nelle lunghezze d'onda da 320 nm a 390 nm, la Vitralit® UC 6685 polimerizza in pochi secondi, consentendo processi di elevata produttività. Le unità UV e UV LED della capogruppo Dr. Hönle AG sono indicati per una polimerizzazione particolarmente rapida ed economica.

Una volta polimerizzata, la resina Vitralit® UC 6685 diventa dura e resistente ai graffi e alle abrasioni, caratterizzandosi per una brillante trasparenza, senza nessun ingiallimento nel tempo. Questa resina genera un effetto di leggero ingrandimento che offre un aspetto di alta qualità dei decori e delle immagini rivestite con essa. La Vitralit® UC 6685 aderisce molto efficacemente ai metalli, alle plastiche e al vetro.
 

Download TDS Vitralit® UC 6685

Maggiori informazioni sulle nostre soluzioni adesive per imballaggi di cosmetica

Adesivo di vetro forma effetti a goccia sul vetro

Gocce adesive per la decorazione su un flacone di vetro


Steinbach/Taunus, 16 giugno 2020

Adesivi per sistemi contatto celle e pacchi batteria

Panacol ha sviluppato speciali collanti UV che proteggono dalla corrosione le giunzioni saldate di sistemi contatto celle e di pacchi batteria delle moderne auto elettriche. Questi adesivi resistenti alle vibrazioni sono molto flessibili con un basso contenuto di ioni.

I sistemi contatto celle ad alte prestazioni (CCS), che combinano singole celle di batterie agli ioni di litio per veicoli ibridi ed elettrici per formare i pacchi batteria, vengono collegati e saldati da barre o cavi conduttori. Per la protezione dalla corrosione di queste giunzioni saldate, Panacol ha sviluppato speciali collanti e resine UV a basso contenuto di ioni che vengono applicati come rivestimento protettivo. Questi forniscono un rinforzo meccanico supplementare resistente alle vibrazioni, che compensa le dilatazioni termiche dei diversi materiali. 

I collanti polimerizzabili UV Vitralit® UV 2113 e Vitralit® UV 2114 sono caratterizzati da capacità di adesione molto elevate su molti materiali e soddisfano i requisiti dell'industria automobilistica in termini di resistenze meccaniche. Le proprietà reologiche sia di Vitralit® UV 2113 che di Vitralit® UV 2114 possono essere adattate alle esigenze individuali del cliente. Sono disponibili anche con traccianti fluorescenti per il controllo ottico/visivo dei processi. 

In pochi secondi questi collanti possono essere polimerizzati con la luce UV sia UVA o visibile. Per l'indurimento sono idonee sia lampade ad arco, che unità LED. Per geometrie di CCS complesse con zone d'ombra, la resina adesiva Vitralit® UD 8050 è un prodotto di base acrilica a doppia polimerizzazione. Questa specilità pura agli ioni polimerizza nelle zone d'ombra dopo l'irraggiamento UV con l’aiuto dell'umidità dell'aria ambientale.

Download informazioni stampa

Download schede tecnicheVitralit® UV 2113Vitralit® UV 2114  e Vitralit® UD 8050

I punti di saldatura di un sistema contatto celle sono ricoperti di adesivo blu per proteggere da vibrazioni e corrosione (clicca per ingrandire)


Steinbach/Taunus, 18 mai 2020

L'adesivo biocompatibile resistente ad elevate temperature

II collante Vitralit® 1605 di base epossidica è unico nel suo genere per la sua elevata temperatura di transizione vetrosa. Questo lo fà idoneo per applicazioni con elevato apporto di calore. Questo adesivo biocompatibile polimerizza alla luce UV ed è appropriato per l’assemblaggi di dispositivi medicali.

L'adesivo monocomponente Vitralit® 1605 di Panacol è trasparente e molto facile da dosare. L’adesione al vetro e ai metalli sono eccellenti, motivi per cui viene utilizzato per il fissaggio lenti in vetro ed aste in endoscopi, o per incollare assemblaggi di lenti consecutive.

Il Vitralit® 1605 è collante cationico, che può essere polimerizzato sia con la luce UV nell'intervallo di lunghezze d'onda da 320 nm a 390 nm. E dispone inoltre anche di un catalizzatore termico che consente l'indurimento secondario nelle aree in ombra alla luce UV. Le lampade UV della capo gruppo Dr. Hönle AG si sposano perfettamente a questo adesivo, offrendo processi di indurimento rapidi, efficaci e ripetibili.

Quando completamente indurito, Vitralit® 1605 si caratterizza per un'eccellente resistenza chimica e ritiri in volume estremamente bassi. Inoltre, con una temperatura di transizione vetrosa molto elevata pari a 150 ° C e un basso coefficiente di dilatazione termica, offre la possibilità di incollare componenti che richiedono la massima stabilità durante le temperature operative elevate. Inoltre Vitralit® 1605 resiste egregiamente ai classici processi di sterilizzazione. Grazie a queste caratteristiche, così come alla sua certificazione secondo ISO 10993-5, Vitralit® 1605 è particolarmente adatto per gli incollaggi di tecnologia medicale.

Download informazioni stampa

Download technical data sheet

I marcatori blu mostrano il
applicazione esemplare del
Adesivo Vitralit® 1605 per
Incollaggio di pile di lenti per
Lenti ad asta nell'endoscopio.
(clicca per ingrandire)


Steinbach (Germania), 18 marzo 2020

Nuovo adesivo termicamente conduttivo per componenti sensibili alle alte temperature

Il nuovo adesivo Elecolit® 6607 Panacol è termicamente conduttivo e può essere polimerizzato in forno a bassa temperatura di 80°C. Si distingue per l'eccellente adesione ai metalli ed è elettricamente isolante.

Elecolit® 6607 è un collante di matrice epossidica, “caricato” con ossidi di allumina. È un adesivo monocomponente, che grazie alle sue caratteristiche scorrevolezza, può essere applicato tramite dispenser, serigrafia o spatola.

L’ Elecolit® 6607 polimerizzando a temperature basse da 80°C, è perfetto per l’incollaggio anche di componenti o substrati sensibili al calore. A temperature di polimerizzazione superiori, questo collante offre tempi di indurimento rapidissimi.

Una volta polimerizzato, questo adesivo di color grigio chiaro isola elettricamente e offre un'eccellente dissipazione del calore. Per queste proprietà, Elecolit® 6607 è particolarmente indicato per gli incollaggi di componenti metallici e dissipatori di calore su circuiti elettronici.

Download informazioni stampa

Download technical data sheet (in inglese)

Il nuovo adesivo Elecolit® 6607 è termicamente conduttivo e può essere polimerizzato a partire da temperature di 80°C.


Steinbach (Germania), 13 febbraio 2020

Nuovo coating adesivo UV sterilizzabile in autoclave

Il nuovo coating adesivo UV Panacol Vitralit® 2028 è resistente agli aggressivi chimici e si caratterizza come coating di rivestimento resistente alle sterilizzazioni. Può essere usato come coating o riempitivo flessibile e può essere post polimerizzato anche con temperatura.

Questa resina epossidica trasparente Vitralit® 2028 è di semplice applicazione / dosaggio grazie alla sua bassa viscosità. Tuttavia, consente una finitura dei bordi pulita senza collassamenti. È l’ideale come coating di rivestimento flessibile.

La Vitralit® 2028 può essere polimerizzata con la luce ultravioletta nello spettro UV da 320 nm a 390 nm. E i dispositivi di irraggiamento UV del produttore Dr. Hoenle sono particolarmente indicati per il processo di indurimento. La particolarità di questo adesivo/coating è il suo catalizzatore termico, che consente un'ulteriore post-curing in forno, ideale per le aree in ombra alla luce UV.

Questo coating si presenta con superfice decisamente asciutta subito dopo l'irraggiamento UV, pertanto le parti protette possono essere manipolate immediatamente senza attese. Le prestazioni finali di questo adesivo/coating si ottengono a raffreddamento raggiunto. Una volta completamente polimerizzato, la Vitralit® 2028 è trasparente ed è molto resistente agli aggressivi chimici ed è sterilizzabile in autoclave. L'adesivo/coating è quindi ideale come rivestimento protettivo per fili e spire di avvolgimenti di avvolti, bobine e rocchetti o altre tipologie di rivestimenti.

Download informazioni stampa

Download technical data sheet (in inglese)

L

Vitralit® 2028 viene utilizzato come rivestimento di un avvolgimento della bobina per proteggere dalle sostanze chimiche.


Steinbach (Germania), 20 gennaio 2020

Nuova resina adesiva UV a basso contenuto di alogeni

Panacol presenta una nuova resina adesiva UV a basso contenuto di alogeni per l'industria elettronica. Il Vitralit® UC 1536. Grazie al suo basso contenuto di ioni, è l’ideale per le produzioni ottiche e semiconduttori. Il nuovo adesivo è molto stabile ed offre una superficie high-gloss e trasparente, polimerizza in pochi secondi.

L'adesivo Vitralit® UC 1536 è un adesivo a base epossidica, che polimerizza molto rapidamente alla luce UV. Grazie alla sua elevata viscosità, è particolarmente adatto per applicazioni che richiedono stabilità dimensionale di dosaggio nei processi di produzione.

Irraggiando l'adesivo Vitralit® UC 1536 nello spettro di energia UVA da 320 a 390 nm, la polimerizzazione è assicurata in pochi secondi. Panacol offre anche un'ampia gamma di dispositivi per la polimerizzazione idonei, fabbricati dalla capo gruppo Dr. Hönle, ed è in grado di proporre soluzioni personalizzate per le produzioni con il Vitralit® UC 1536. Pertanto, sia la soluzione di incollaggio, sia la soluzione per polimerizzazione UV sono disponibili per ogni applicazione da un unico fornitore.

Il Vitralit® UC 1536 polimerizzato offre una superficie high-gloss otticamente trasparente, lucida, dura e resistente alle abrasioni. Questo adesivo mantiene la sua brillantezza e trasparenza anche a temperature di esercizio elevate. La caratteristica di bassissimo contenuto di ioni, fà sì che il Vitralit® UC 1536 sia l’adesivo ideale per le produzioni elettroniche e ottiche. Una delle applicazioni di grande successo di questo adesivo è l'incollaggio di lenti in vetro su sensori CMOS.

Download informazioni stampa

Download technical data sheet (in inglese)

Le singole parti dei moduli della fotocamera sono fissate con adesivo come Vitralit® UC 1536


Steinbach (Germania), 04 novembre 2019

Adesivo a rapida polimerizzazione per produzioni packagings estetici ad alta efficienza

Il nuovo adesivo a base epossidica Panacol Vitralit® UC 6025 ottimizza i processi di assemblaggio automatizzati. Può essere applicato e polimerizzato con grande rapidità grazie alle sue proprietà di dosaggio adattabili.

Formulato appositamente per l'industria del packaging estetico, il Vitralit® UC 6025 ha una viscosità ottimale per applicazioni di riempimento dei gaps. E' un’ adesivo epossidico monocomponente inodore e facile da dosare. La sua controllabilità e le proprietà di indurimento rapido, fanno il Vitralit® UC 6025 l’adesivo adatto per applicazioni che richiedono prestazioni elevate.

Vitralit® UC 6025 può essere polimerizzato con luce UV o visibile in pochi secondi. Il processo di polimerizzazione dell'adesivo può essere ulteriormente ottimizzato utilizzando le unità di polimerizzazione UV / LED della nostra Società Dr. Hönle.
La versione dell'adesivo Vitralit® UC 6025 F fluorescente, consente un miglior controllo qualitativo del processo in linea.

Una volta polimerizzato, questo adesivo offre un' elevata adesione su ABS, alluminio e vetro. Promette anche un basso ritiro in volume che minimizza i disallineamenti dopo l'indurimento. Queste proprietà e la mancanza di odore, rendono Vitralit® UC 6025 ideale per applicazioni nell'industria del packaging estetico. Esempi di applicazione: applicatori rossetti labbra, decori tappi bottiglie, ecc.

Download informazioni stampa

Download technical data sheet about Vitralit® UC 6025 (in inglese)

Imballaggi per cosmetici incollati con colla plastico Vitralit® UC 6025 di Panacol

Il nuovo adesivo Vitralit® UC 6025 ottimizza i processi di assemblaggio automatizzati


Steinbach (Germania), 26 settembre 2019

Nuovo adesivo UV biocompatibile per materiali plastici fluorescente arancione

Il nuovo adesivo UV fluorescente arancione Panacol è stato formulato appositamente per gli incollaggi di materiali plastici. Il Vitralit® 7311 FO è certificato secondo gli standard USP Classe VI che lo rendono la soluzione perfetta per gli incollaggi di dispositivi medici.

Il Vitralit® 7311 FO è un adesivo acrilico modificato trasparente di bassa viscosità che polimerizza con la luce UV o visibile. Offre elevate prestazioni meccaniche adesive  e di resistenza a molti materiali plastici, tra i quali PC, PVC, PMMA o ABS, nonché ad altri materiali come il vetro e acciaio inossidabile. Grazie alla sua bassissima viscosità e alle caratteristiche di defluizione capillare, l’adesivo Vitralit® 7311 FO è adatto per l'incollaggio di grandi superfici e per le applicazioni con gap molto ristretti.

Se irraggiato con luce di Wood anche di bassa intensità (lunghezza d'onda 365nm), l’adesivo Vitralit® 7311 FO risalta la fluorescenza di color arancione. Ciò consente l'ispezione in linea e visiva per i controlli di qualità. La fluorescenza brillante offre un forte contrasto anche con materiali plastici che possiedono già colorazioni di fluorescenza bluastre o di altre colorazioni. La polimerizzazione ottimale può essere ottenuta con apparecchiature di irraggiamento a LED con una lunghezza d'onda da 405nm, in particolare con le apparecchiature a LED UV Bluepoint LED Eco Hoenle. Queste unità Bluepoint LED Eco possono essere equipaggiate con entrambe le lunghezze d'onda di cui sopra, divenendo così idonee per entrambi i processi. E grazie ai moderni foto-iniziatori contenuti, l’adesivo Vitralit® 7311 FO può essere polimerizzato in pochi secondi, ed è indicato specialmente nelle produzioni di alti volumi.

Una volta indurito, l’adesivo Vitralit® 7311 FO è resistente all'umidità e agli alcool. Il Vitralit® 7311 FO è stato testato e certificato secondo gli standard USP Classe VI. Il prodotto è compatibile e resistente ai comuni processi di sterilizzazione, tipo:  la sterilizzazione in autoclave, a radiazione gamma, a E-Beam o ETO; ed è particolarmente indicato per gli incollaggi degli assemblaggi di dispositivi medici monouso.

Download informazioni stampa

Download technical data sheet about Vitralit® 7311 FO (in inglese)

Di più: Adesivi Medicali

colla fluorescente arancione Vitralit® 7311 FO di Panacol collega il tubo medico con la valvola

Vitralit® 7311 FO fluorescente arancione.


Steinbach (Germania), 26 agosto 2019

Nuova resina UV cristallina per la produzione di semiconduttori

Quest'anno alla fiera BondExpo Panacol è stata presentata la nuova resina Vitralit® UC 1535, trasparente appositamente sviluppata per le applicazioni ottiche in elettronica. Questo nuova resina polimerizza con la luce UV in pochi secondi e può essere utilizzata per la l’assemblaggio di semiconduttori grazie al basso contenuto di ioni.

Vitralit® UC 1535 può essere considerata anche un adesivo a polimerizzazione UV, è di base epossidica che indurisce molto rapidamente. È di facile dosaggio e non è tixotropica. Questo prodotto può essere polimerizzato in pochi secondi con lunghezze d’onda nell'intervallo UVA da 320 a 390 nm. Per un indurimento particolarmente rapido e semplice, sono molto efficaci le unità a luce spot della Dr. Hoenle AG.

Questa resina adesiva è stata appositamente formulata per l’utilizzo in produzione di apparecchi elettronici. Polimerizzando offre una superficie otticamente trasparente, chiara e brillante, molto dura e resistente alle abrasioni. La Vitralit® UC 1535 non è ingiallente e mantiene la trasparenza ottica anche se esposta a temperature elevate. Per il suo basso contenuto di ioni, questo adesivo può essere utilizzato per applicazioni su semiconduttori. Tra gli altri, la nuova Vitralit® UC 1535 è già utilizzata per incollaggio di lenti in vetro in sistemi ottici.

Download informazioni stampa

Download technical data sheet about Vitralit® UC 1535 (in inglese)

Incollaggio di obiettivi di sistemi di mini videocamere

Vitalit® UC 1535 di Panacol è progettato per l'assemblaggio e la produzione di componenti elettronici e optomeccanici.


New optically clear adhesive

Panacol developed a new optically clear adhesive: Vitralit® 50004. The new adhesive is a one-component uv curable acrylic adhesive with ultra-low viscosity, which is used for bonding displays and laminating optics.

Vitralit® 50004 adheres specifically to a variety of substrates including coated glass, PET and other plastics and films. It possesses a very low viscosity that facilitates fast filling of cavities without air entrapment. The adhesives cures quickly with minimal shrinkage for less residual stress between substrates.

Large-surface bonding or lamination of displays can be optimized by using Hoenle’s high-performance and energy efficient LED Spot 100 curing system which is perfectly matched to the photoinitiators of Vitralit® 50004.The alignment of the LEDs of the Spot 100 ensures high intensity and homogenous light distribution. The LED Spot 100 heads can be mounted together without gaps to match the size of the display being bonded.

Once cured, Vitralit® 50004 is very soft. Thermal stresses between dissimilar substrates can be neutralized without causing delamination. It’s high degree of flexibility enhances performance through repeated thermal excursions. The cured adhesive is optically clear and non-yellowing with excellent light transmission.

 

Download press release

Download technical data sheet (in inglese)

Read more about our LOCA adhesives

LOCA adhesives from Panacol are the perfect solution for serial production of displays and touchscreens


Nuovi adesivi “dual” Panacol che polimerizzano con i raggi UV & umidità

Formulati per applicazioni elettroniche, Panacol ha sviluppato una nuova gamma di adesivi a basso contenuto di alogeni che polimerizzano con la luce UV e l'umidità ambiente, rendendoli adatti per applicazioni termosensibili.

Vitralit® UD 8050 è una resina adesiva monocomponente a base acrilica sviluppata principalmente come incapsulante per la protezione di componenti elettronici su circuiti stampati e ceramica. La Vitralit® UD 8050 può essere polimerizzata con la luce UV o visibile e, grazie al secondo meccanismo igroindurente  progressivo, la polimerizzazione è garantita anche in zone non raggiungibili con i raggi UV, come aree d'ombra o alti spessori.

Per esigenze specifiche sono disponibili diverse versioni: ad esempio la Vitralit® UD 8050 MV F offre migliori proprietà di scorrimento grazie alle sue proprietà dalla struttura meno viscosa che può essere più facilmente dosabile, ma che offre comunque stabilità  e il non collassamento per applicazioni selettive su singoli componenti. Il contenuto particolarmente basso di alogeni elimina la possibilità di corrosione dei componenti elettronici. Vitralit® UD 8050 MV F contiene un tracciante fluorescente per un migliore controllo del processo.

La versione a bassa viscosità Vitralit® UD 8050 LV è particolarmente indicata per applicazioni con dosatori jet. Grazie alla facilità dispensazione e alla rapidità di polimerizzazione, Vitralit® UD 8050 LV è la soluzione perfetta per applicazioni nell'elettronica di consumo dove è richiesta un'elevata produttività.

Le versioni standard sono trasparenti e incolore, ma sono disponibile anche in colore blu o fluorescenti. Altri colori sono disponibili su richiesta.

Download informazioni stampa

L'adesivo  Vitralit® UD 8050 è disponibile anche in blu